Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_pechino

Storia

 

Storia

Storia

L'Istituto Italiano di Cultura di Pechino, che opera formalmente in Cina sotto il nome di Ufficio Culturale dell'Ambasciata d'Italia, è stato fondato nel 1986.
Dapprima provvisoriamente situato in un ufficio del Diplomatic Office Building di Ta Yuan, l’Istituto si è distinto da subito per il ruolo di primo piano svolto nella promozione della cultura italiana in Cina, ruolo che necessitava però di spazi più adeguati. 
Venne quindi progettato un nuovo edificio che fu inaugurato il 15 maggio del 2001. La nuova sede è stata ricavata da una palazzina situata all'interno del comprensorio dell'Ambasciata d'Italia, nel quartiere di Sanlitun, ristrutturata e adeguata alle nuove esigenze dell'architetto Sergio Giocondi.
Molto luminoso e accogliente, l’ Istituto comprende una sala polivalente in cui si organizzano regolarmente conferenze, mostre d' arte, concerti e proiezioni cinematografiche, una biblioteca, un’ala destinata agli uffici e un giardino. 
L' attuale indirizzo è:  2, Sanlitun Dong Er Jie – 100600 Beijing

Diversi direttori si sono succeduti in questi anni:

Piero Corradini

Carlo Arduini

Anna Maria Palermo (chiara fama)

Amalia Di Cio’

Mario Sabattini (chiara fama)

Giuseppina Candia

Francesco Sisci (chiara fama)

Maria Weber (chiara fama)

Barbara Alighiero (chiara fama)

Stefania Stafutti (chiara fama)

Leonilde Callocchia

 

 

 


36